La conferenza stampa di presentazione di Potere al Popolo alla Camera Deputati

      Candidati in Veneto per Potere al Popolo  

I compagni Renzo Vendrasco e Guido Comazio candati della FGCI e del PCI in Veneto per Potere al Popolo

Alboresi: il 4 Marzo votiamo ed invitiamo a votare Potere al Popolo!

 

 

Pubblichiamo l’appello del Segretario Nazionale, Mauro Alboresi.

Entro i termini di legge, corredate da tante più firme di quelle necessarie, sono state depositate le liste elettorali di Potere al Popolo.

Si tratta di un risultato importante, per nulla scontato, che fa ben sperare.

 

Si è dato vita ad una lista elettorale plurale, nella quale si riconoscono diverse esperienze organizzate (partiti, associazioni, movimenti, comitati, collettivi, etc.) e diverse idealità (comunista, socialista, anticapitalista, antiliberista, etc.).

Attraverso questa lista tante e tanti pongono l’esigenza di un rovesciamento radicale delle politiche che si sono affermate in questi anni all’insegna di un capitalismo propostosi come trionfante, sull’onda di un processo di globalizzazione, che si è affermato all’insegna della concentrazione del capitale finanziario, in ossequio alla cultura liberista, a quel pensiero unico entro il quale si sono ritrovate, con tanta parte della stessa sinistra, le diverse esperienze di governo succedutesi alla guida del Paese.

Un insieme di politiche il cui esito drammatico è sotto gli occhi di tutte e tutti.

L’ambizione di Potere al Popolo è “battersi per contrastare la barbarie che ha mille volti: il lavoro che sfrutta ed umilia, la povertà e l’ineguaglianza, i migranti lasciati annegare in mare, i disastri ambientali, i nuovi fascismi, la violenza sulle donne, la crescente repressione, i diritti negati”.

Il significato di Potere al Popolo è “restituire alle classi popolari il controllo sulla produzione e sulla distribuzione della ricchezza, significa realizzare la democrazia nel suo senso vero ed originario”.

La lista Potere al Popolo esplicita, attraverso un programma chiaro, credibile, realizzabile, la necessità della rottura con l’Europa dei trattati, dell’affermazione di un’altra agenda per l’Italia, di un’altra idea di società, a partire da un no forte e chiaro contro le politiche neo colonialiste, neo imperialiste, che con il loro carico di distruzione e di morte alimentano il terrorismo e portano con se il rischio di un conflitto su larga scala.

Si tratta di un fronte ampio, che declina il popolo in una accezione che rimanda alle pagine migliori della nostra storia, che pone l’accento sui valori, non nascondendo la propria identità, bensì rivendicandola.

Nonostante l’indifferenza di tanta parte dei mass media la lista va imponendosi come l’unica vera alternativa in campo e merita il massimo impegno da parte di coloro che non si rassegnano ad una situazione che viene presentata come immutabile, per la quale, invece, un’alternativa è possibile oltre che necessaria.

Potere al Popolo merita il voto!